Il gran caldo, l’utilizzo dell’aria condizionata..e i dolori

Il caldo soffocante ed afoso che ormai ci afflige da un mese non sembra dar tregua. Come è normale che sia, cerchiamo ogni modo per refrigerarci ed abbassare la nostra temperatura corporea.Tra le cose più in voga e gettonate sicuramente c’è l’utilizzo dell’aria condizionata.

Molti sanno che l’utilizzo di questa comodità è rischiosa per la salute, ma comunque continuano ad abusarne.

Ma perché è rischiosa per la nostra salute? Entriamo nel dettaglio:

  • I crampi: quando l’ambiente esterno ha una temperutura molto alta e noi entriamo in un ambiente climatizzato( con diversi gradi in meno) il nostro corpo percepisce la differenza ed inizia a sudare dallo shock termico( il corpo espelle sudore raffreddandosi per adattarsi al cambio di temperatura), questa cosa fa si che si perdano molti sali minerali in poco tempo.
    La perdita di questi, unita alla diminuzione di flusso sanguigno fa si che il muscolo vada in spasmo e si contragga per protezione.
  • Le cervicalgie (dolore localizzato a livello del collo ): il getto di aria fredda (ventilatore o aria condizionata) induce i muscoli a contrarsi per proteggere la zona che viene colpita ( anche qui parliamo di sbalzo di temperatura ), questi a loro volta posso indurre cefalee o capogiri( parecchi muscoli del collo si inseriscono alla base del cranio).
  • I mal di pancia: gli eccessivi sbalzi termici inducono a bloccare la peristalsi,ossia il movimento dei visceri durante la digestione, questo fatto provoca un fastidioso dolore addominale.
  • Mal di gola, raffreddori,sinusiti: sono tutte cause indotte dalla differenza di temperatura tra ambiente esterno e quello interno, ma anche dal fatto che all’interno dei condizionatori si annidano batteri e virus, per questo sarebbe opportuno che i condizionatori fossero sempre puliti almeno una volta all’anno.
  • Disidratazione: altro pericolo riguarda il fatto che la climatizzazione di un ambiente toglie umidità e crea un ambiente più secco, per questo motivo il nostro corpo ha bisogno di ancora più fluidi. Se il mio corpo assume più fluidi ( per la maggior parte acqua, quindi liquido privo di minerali ) ma continuerà a sudare quindi aespellere anche sostanza minerali, mi troverò in una situazione dove il mio equilibrio osmotico sarà pericolosamente a rischio( insorgenza di crampi, sensazioni di nausea, svenimenti,capogiri..).Cerchiamo di utilizzare con parsimonia i condizionatori e i ventilatori,aumentiamo l’attività fisica nelle ore più fresche( si fa per dire ) in modo da regalare al nostro corpo un po’ di sana e genuina termoregolazione.